sabato 21 aprile 2007

Apologia dell’incoerenza (20 cose per cui tirarsela?)

Ho lavorato come rilevatore del traffico
Ho fatto l’arbitro di basket
Ho insegnato ginnastica agli anziani
Ho fatto l’accompagnatore e organizzatore del Motogiro
Sono stato in tivvù come ospite e come concorrente
Ho fatto l’interprete
Ho cucinato per 150 ragazzini in campeggio
Ho fatto l’assaggiatore di vini
Ho studiato e lavorato a Torino, Gerusalemme, Modena, Losanna, Bologna, Cincinnati, Ginevra, Berlino, New York…
Ho fatto l’esperto di ebraismo, di affari italiani, di Qabbalah, di cinema italiano
Ho consegnato giornali nottetempo
Ho fatto il contadino in un kibbutz
Ho insegnato italiano in un’università statunitense
Ho fatto l’autista per un senatore
Sono stato intervistato alla radio italoamericana
Ho fatto la vendemmia per Cascina Gilli
Ho spinto una jeep attraverso un fiume senegalese pieno di coccodrilli
Ho fatto il bibliotecario
Ho scritto un libro che a un anno dalla pubblicazione era già sul mercato dell’usato
Ho fatto l’animatore
Ora, dopo aver fatto il bucato, non ho più spazio per appendere i vestiti puliti, perchè la femminista non ha mai tempo per stirare e tutto resta sugli attaccapanni.
Ecco, invece di fare tutte 'ste robe inutili, avrei dovuto imparare a stirare.

4 commenti:

  1. Imparerai anche quello Pucciu. vedrai.

    RispondiElimina
  2. femminista e ottimista.

    RispondiElimina
  3. NON ERA PIENO DI COCCODRILLI IL FIUME SENEGALESE, CACCIABALLE!!! C'erano solo fastidiosi parassiti che si attaccano ai genitali.

    RispondiElimina
  4. Hai ragione Luca.
    I coccodrilli se ne stavano nei canaletti laterali, al riparo dalla corrente impetuosa e dalle bestemmie della Ester.
    Comunque ora capisco il perche' di quel fastidioso prurito che mi perseguita da alllora...

    Messiah

    RispondiElimina