lunedì 8 aprile 2013

Come (forse) ti mino il capitalismo 1: fotoromanzi e fantasmi ordinati

Per parlare di radical homemakers, perche' cosi' mi punge vaghezza, pensavo ad una cosa tipo soap opera o fotoromanzo a puntate, siccome mi tocca partire dalle/dai casalinghe/i classiche/ci per poi metterci dentro Gandhi per motivi miei, il femminismo, e poi a bomba ripiombare sul sistema capitalista e vedere se effettivamente il radical homemaking puo' essere una buona strategia contro il Sistema.

Che poi, i fotoromanzi: da bambina li incrociavo ogni tanto dalla parrucchiera, e gia' allora mi stupivano alcuni aspetti. Esempio: foto di quello che vi sembra la cucina e tinello con pattine di vostra nonna Abelarda e commenti dei protagonisti -con espressioni fisse ma che voglio trasmettere stupore e meraviglia: "che casa lussuosa, che magione." Come si dice in piemontese: "esageruma nen".

Lussuosa magione alle 10 del mattino, la cameriera e' in pausa-treno

E ora, la classica casalinga (o casalingo), iniziale protagonista del delirio a puntate. E stranamente, le prime immagini che mi vengono in mente sono di uomini. Prendiamo mio padre, una domenica mattina di quando eravamo piccole. Ora, la domenica gia' mi angosciava, ma quando si incrociava papa' in maglietta bianca, jeans, straccio della polvere nella tasca dei pantaloni ed un odore di alcool che ti ammazza si sapeva che 1) era nervoso 2) spolverava sicuramente gli Harmony.

La discrezione mi impedisce di dire a chi tali Harmony appartenevano, ma a otto anni qualche Harmony alla fine lo avevo letto pure io, e dopo averne letti due, avrei potuto scriverne uno io. Non per genialita', ma perche' l'Harmony aveva uno schema fisso, tipo quello di Propp per le favole.

Il classico: Lei e' ingenua, vergine, povera preferibilmente, o moderatamente ambiziosa ma non troppo. Incontra Lui che pare stronzo ma non e'. Lei dopo tanto pensare va con Lui e tocca il cielo con un dito. Poi l'Equivoco: tipo Lui sembra di nuovo stronzo, oppure lei scopre un segreto di lui (tipo e' ricchissimo e invece lo si pensava povero, (life is a bitch, eh), e' sparito ma solo per curare orfanelli). L'Equivoco grazie al cielo si risolve, ritoccano il cielo con un dito, si sposano, o comunque balena il brillocco al dito di lei e FINE. Parlo degli anni '80, ora probabilmente c'e' piu' varieta'.

Avrei potuto farcela.

Oltre a spolverare gli Harmony, papa' metteva tutto a 45 gradi. E ti beccava le cose spostate di qualche grado. Insomma, puliva sul pulito, ma sull'ordine era il re assoluto. Ho avuto il dubbio, e con me mia sorella, che fosse tornato sotto forma di fantasma per mettere a posto un gioco della Squatter che trovavamo sempre a posto ma nessuna di noi l'aveva sistemato.

E ci dicevamo: Miiiii e' papa', l'ha messo a posto lui,vero? 
E io: ma sai che secondo me mi ha fatto pure partire un video di You tube nel pieno della notte?
Poi e' arrivato il Pucciu, individuo arido e senza fantasia: Siete sceme o cosa? Lo metto a posto io ogni sera.

E qui, che ve lo dico a fare, entra in scena il secondo casalingo della mia vita.

Ma alla prossima puntata.

9 commenti:

  1. mammaatorino1:35 AM GMT-5

    A volte ritornano! Oppure assumono nuove sembianze! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. finche' riordinano, tutto bene...

      Elimina
  2. Risposte
    1. Meno male,vedremo dove ci porta il flusso di coscienza!

      Elimina
  3. Aspettiamo le prossime puntate!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Anch'io le aspetto,non so mica come va a finire. Baci!

      Elimina
  4. Senti, ma prestarmi saltuariamente uno dei tuoi fulgidi? In cambio ti do un ingegnere che l'ordine ce l'ha solo mentale e nemmeno sempre. Oppure il suo quasi suocero, che ti chiama dall'altra stanza per passargli l'acqua. Che dista circa venti centimetri dal suo naso. L'ultima volta che l'ho visto pulire qualcosa è stato quando mia madre, santa donna, per la prima volta nella sua vita si è allontanata da lui e si è infilata in una spa. Risultato: quando è tornata si sentiva Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e non voleva più fare una mazza. E lui per aver lavato sei tazzine di caffè pareva la copia sbiadita di Cenerentola. Tanta stima per i tuoi uomini. :)

    RispondiElimina